BLOG

IL COUNSELING SESSUOLOGICO

Il counseling sessuologico è un intervento di sostegno e orientamento per il singolo individuo o per la coppia, riguardo problematiche nella sfera sessuale. Questo tipo di intervento è rivolto alla comprensione delle problematiche presentate. L’intento è quello di agevolare una soluzione, attraverso il riconoscimento e l’attivazione delle risorse presenti nell’individuo o nella coppia.
La sessualità umana è multiforme e complessa di conseguenza lo sono anche le sue problematiche che possono riguardare ogni fase della sessualità (desiderio, eccitazione e orgasmo) a volte possono insorgere più problematiche nello stesso momento perché interconnesse tra loro. Spesso queste portano con sé il benessere globale della persona e possono presentarsi come causa o come risultato di alcune difficoltà inerenti ad altri campi. A causa di questa sua complessità è indispensabile identificare il problema e cercare la soluzione migliore per affrontarlo.

EROS E PSICHE (2° parte) I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE: Secondo compito: prendere un fiocco di lana del vello d’Oro

EROS E PSICHE (seconda parte)

I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE:
… Nella scorsa puntata abbiamo visto il primo compito che Afrodite dà a Psiche, di dividere un mucchio di semi mischiati, in mucchietti distinti per ogni tipo di seme. Fortunatamente viene aiutata da un esercito di formiche che portano a compimento la prova. Nel secondo compito Afrodite chiede alla ragazza di prendere un fiocco di lana del vello d’oro dei feroci Arieti del Sole…

Secondo compito: prendere un fiocco di lana del vello d’Oro

Psiche, appreso il secondo compito, s’incammina nel bosco piena di pensieri contrastanti, come poteva strappare i peli di lana a quelle bestie feroci, che sicuramente l’avrebbero travolta? …

EROS E PSICHE (prima parte) I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE

EROS E PSICHE (prima parte)

I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE:

… Nella scorsa puntata abbiamo trattato il Mito di Afrodite, la Dea alchemica, dell’amore e delle arti e del potere trasformativo che le relazioni mettono in atto. Abbiamo visto che secondo alcuni racconti, Eros, anche lui Dio dell’amore, era un figlio di Afrodite, senza padre, se pure lo vediamo comparire già quando lei emerge dal mare…

IL MITO:

Nel Mito di Eros e Psiche, vediamo che la bellissima ragazza, per sfuggire ad un incantesimo crudele lanciato dalla gelosia di Afrodite (per via della sua bellezza), viene protetta da lui, che essendosene innamorato, la condurrà nel suo palazzo, ma a patto di incontrarlo solo di notte al buio, e con il divieto di guardarlo in volto. Non voleva correre il rischio di essere scoperto dalla madre. Lei si attiene passivamente alle indicazioni, ma si sente sola e sperduta, in quel palazzo, in cui l’unico nutrimento le viene dalle notti passate con il suo amato. Quando le sorelle della fanciulla, la incitano a svelare le sue sembianze (per timore che fosse un mostro), lei incuriosita, dopo una notte d’amore, accende una lampada e lo guarda mentre dorme, e vede che lui non era un mostro, ma un essere di una bellezza inaudita…

La Legge di Causa-Effetto o Legge del Karma

Nella comprensione delle Leggi Universali prendiamo in considerazione la Legge di Causa-Effetto o Legge del Karma, che enuncia molto semplicemente che ogni causa Ha un effetto e ogni effetto ha una sua causa.

LA DEA ALCHEMICA – AFRODITE Il potere di trasformazione dell’amore

LA DEA ALCHEMICA – AFRODITE

Il potere di trasformazione dell’amore:

Nelle precedenti puntate abbiamo descritto le 6 Dee Lunari, tre Vergini e tre Vulnerate. Afrodite aveva un po’ le caratteristiche di tutte le Dee, ma manteneva una sua indipendenza e quindi non apparteneva a nessuno dei due gruppi. Scambiava quello che le piaceva con reciprocità, in modo paritario senza cadere nella dipendenza e nella sofferenza. Quando l’incanto svaniva, semplicemente se ne andava. (un po’ come suo padre Urano, che se le situazioni diventavano stagnanti e non più autentiche, le tagliava repentinamente). Nelle sue interazioni Afrodite metteva in atto una potente energia di trasformazione, crescita, creazione, a qualsiasi livello, anche su un piano platonico …

I Minerali ci consigliano…

Com’è andata lo scorso novembre? Fatto un po’ di ordine dentro di noi? Buone nuove per la fine dell’anno! Buona lettura!

LE LEGGI UNIVERSALI: LA LEGGE DELL’ABBONDANZA

L’Universo ha le sue leggi non scritte, che non governano alcuna Nazione e non sono di nessun popolo ma appartengono al “Tutto”, comunque e dovunque: leggi universali. Queste leggi cosmiche governano le nostre esistenze e si applicano alle nostre vite in modo inesorabile. Diventare consapevoli di quali siano e come funzionino ci aiuta a riallinearci per avere una vita piena di Amore e Luce. Una di esse è la LEGGE DELL’ABBONDANZA.

LE DEE LUNARI parte nona – INCONTRO CON ESTIA: LA SACERDOTESSA

LE DEE LUNARI parte nona – INCONTRO CON ESTIA: LA SACERDOTESSA

Abbiamo già parlato del mito di Estia nella quinta puntata, tuttavia voglio ancora raccontare una sfaccettatura di un immaginario incontro con lei… come ricordiamo era una Dea che aveva trovato la sua centratura nella spiritualità, nella sacralità delle azioni che compiva nelle sue mura domestiche, nella solitudine. Il suo simbolo difatti è il focolare, attorno al quale lei svolge tutte le azioni della giornata. Esso rappresenta il suo fuoco interiore che la scalda, quel centro dal quale emana energia per sé e per chi accoglie e, come una Sacerdotessa, lo custodisce come un fuoco sacro, capace di contenere e nutrire.

LA SACERDOTESSA:

Mentre i miei pensieri si sperdevano sulla spiaggia e si rincorrevano qua e là fra le onde, il sole asciugava la mia tristezza, la brezza mi restituiva il respiro. Ero lì, naufraga di me stessa, avevo abbandonato tutto, o meglio, era il tutto ad avere abbandonato me, ed io ero fuggita da quel punto dove mi ero sentita abbandonata…

LE DEE LUNARI parte ottava: le Dee Vulnerate – ERA

LE DEE LUNARI parte ottava: le Dee Vulnerate – Era

ERA:
Ed eccoci arrivati alla terza delle Dee “Vulnerate”, che come ricordiamo sono: Demetra, Persefone ed Era, le quali incentravano la loro esistenza intorno al nutrimento, al matrimonio e all’accudimento. Abbiamo già parlato dei Miti di Demetra e Persefone nelle precedenti puntate, oggi ci concentriamo su ERA, la Dea del matrimonio, che incarna il ruolo della moglie fedele, sposata con Zeus, suprema divinità dell’Olimpo, che regnava sul cielo e sulla terra. Veniva molto venerata, in quanto i greci la identificavano nella Grande Madre, quindi dispensatrice di nutrimento, tanto da pensare che la Via Lattea si fosse formata dallo sgorgare del latte dal suo seno, e che le gocce che cadevano sulla Terra generavano splendidi Gigli bianchi, simbolo di fertilità. Era molto bella, ed i suoi gradi occhi incantarono Zeus, con il quale sapeva anche essere molto gelosa e vendicativa, a causa delle continue scappatelle di lui.

NEL MITO:
… Anche lei figlia di Rea e di Crono, che la inghiottì come i suoi fratelli …

INCONTRO CON PERSEFONE

INCONTRO CON PERSEFONE

… Non so da quanto, cammino sul crinale di una montagna, una vallata dai colori smorzati dall’inverno si staglia fino all’orizzonte. Scendo nella sua culla e poi risalgo ancora. In cima un altopiano con un paesaggio mozzafiato, battuto da un gelido vento. Il mio sguardo vaga fra i cespugli, tra i fili d’erba, in cerca di un probabile sentiero la cui traccia si è confusa, come i miei pensieri… e poi in fondo, lontano, quasi al limitare della prateria, un arco antico, in pietra, come se delimitasse un confine perduto nella memoria. Mi avvicino e lo vedo sempre più imponente, con colonne incise di geroglifici incomprensibili ed un arco decorato con ornamenti perfettamente simmetrici. E se questo fosse il passaggio con l’aldilà? Nel mio immaginario me lo sono sempre configurato così… e poi ricordo, un gioco che facevo da bambina, chiudevo gli occhi e …

ARTICOLI RECENTI

IL COUNSELING SESSUOLOGICO

Il counseling sessuologico è un intervento di sostegno e orientamento per il singolo individuo o per la coppia, riguardo problematiche nella sfera sessuale. Questo tipo di intervento è rivolto alla comprensione delle problematiche presentate. L’intento è quello di agevolare una soluzione, attraverso il riconoscimento e l’attivazione delle risorse presenti nell’individuo o nella coppia.
La sessualità umana è multiforme e complessa di conseguenza lo sono anche le sue problematiche che possono riguardare ogni fase della sessualità (desiderio, eccitazione e orgasmo) a volte possono insorgere più problematiche nello stesso momento perché interconnesse tra loro. Spesso queste portano con sé il benessere globale della persona e possono presentarsi come causa o come risultato di alcune difficoltà inerenti ad altri campi. A causa di questa sua complessità è indispensabile identificare il problema e cercare la soluzione migliore per affrontarlo.

EROS E PSICHE (2° parte) I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE: Secondo compito: prendere un fiocco di lana del vello d’Oro

EROS E PSICHE (seconda parte)

I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE:
… Nella scorsa puntata abbiamo visto il primo compito che Afrodite dà a Psiche, di dividere un mucchio di semi mischiati, in mucchietti distinti per ogni tipo di seme. Fortunatamente viene aiutata da un esercito di formiche che portano a compimento la prova. Nel secondo compito Afrodite chiede alla ragazza di prendere un fiocco di lana del vello d’oro dei feroci Arieti del Sole…

Secondo compito: prendere un fiocco di lana del vello d’Oro

Psiche, appreso il secondo compito, s’incammina nel bosco piena di pensieri contrastanti, come poteva strappare i peli di lana a quelle bestie feroci, che sicuramente l’avrebbero travolta? …

IL MONDO DEI COLORI Un viaggio tra il Visibile e l’Invisibile – cap.11 – I colori acromatici: il GRIGIO – di Daniela Deneb Felici

Il colore Grigio è ottenuto dall’unione del bianco e del nero. A seconda delle diverse concentrazioni dei due colori si ottengono diverse gradazioni di grigio.
E’ comunque un colore neutro. E’ il colore delle pietre, della nebbia, della cenere, dei capelli delle persone di una certa età. E’ il colore della monotonia e della tristezza. E’ anche il colore della Quaresima nel cristianesimo, rappresentativo del lutto e della penitenza, come nell’uso biblico di vestirsi di sacco e cospargersi il capo di cenere per espiare un peccato. Ma, in quanto mescolanza di nero e bianco, il grigio suggerisce l’equilibrio degli opposti.
Mentre i colori sono associati alle emozioni, il grigio che è un non-colore, non appartenendo a quelli dello spettro, suggerisce l’assenza di emozione che per la psicologia è un sintomo di depressione. Nello stesso tempo è anche una protezione, un modo per non esporre o non far trapelare le proprie emozioni in momenti di particolare fragilità, in cui la priorità è non sconvolgere gli equilibri. (…)

Bamboo massage

Sviluppatosi nelle zone tropicali dell’Oriente il bamboo è una pianta sempreverde della famiglia delle poaceae, famosa per essere il cibo preferito dei panda, è considerata simbolo di perseveranza nella cultura giapponese. Alla pianta di bamboo infatti sono dedicate molte favole per insegnare ai bambini ad avere fiducia nelle proprie forze e a non rinunciare mai ai propri sogni, ma resistere e lavorare duramente per realizzarli.

IL MONDO DEI COLORI Un viaggio tra il Visibile e l’Invisibile – cap.10 – I colori acromatici: il Nero

Nero deriva dal latino nigrum, che significava “nero”, “scuro”, “cupo”, e in senso figurato voleva anche dire “tetro” ma in alcune accezioni anche “sfortunato” o “cattivo”.
Il nero è il colore opposto al bianco anche a livello simbolico, esso rappresenta infatti il vuoto, ma anche il male contrapposto al bene. Associato al primo stadio alchemico della trasmutazione della materia viene definito “nigredo”, alludendo non solo al colore nero della materia, ma anche al “tenebroso”. Il colore Nero è la negazione del colore per antonomasia e rappresenta il confine che segna la conclusione della fase vitale; è anche il simbolo di ciò che non si può conoscere, di ciò che è segreto, misterioso, ignoto e conferisce a chi lo preferisce un forte senso del sacrificio e tenacia.
Il Nero, così come il Bianco, è considerato un non-colore o un colore neutrale, ma al suo interno racchiude innumerevoli significati. Si ottiene assorbendo tutti i colori dello spettro, per cui le possibilità sono infinite. E’ il colore più scuro e profondo di tutta la scala cromatica. Può essere considerato come la totale assenza di colore oppure l’insieme stesso di tutti i colori.
E’ simbolo di negazione, opposizione, desiderio di potere, ma anche di tutto ciò che rimane nascosto e trama nell’ombra. È associato all’eleganza, al potere, alla magia e alla notte. A causa della sua capacità di assorbire lo spettro, il nero è stato a lungo associato a qualcosa di misterioso, in varie culture personifica la morte, la depressione, la paura, al contrario del bianco che è invece un simbolo di chiarezza, purezza, gioia, motivazione ad agire. (…)

CATEGORIE