Aprile 28, 2022

Raccontami una fiaba…

Raccontami una fiaba…
La fiaba, la mitologia, l’astrologia, sono state tra le prime forme di psicologia fin dall’antichità, dove attraverso i simboli, gli archetipi, gli eroi, l’uomo si è sempre identificato per interpretare il suo viaggio e accedere alla sua natura più profonda.
Il potere magico della fiaba sta nella capacità di trasformare l’esperienza di ciò che viene raccontato, in esperienza personale, attraverso l’immedesimazione con personaggi che sembrano muoversi in un percorso scritto proprio per noi, nel momento stesso che l’ascoltiamo. Come nei sogni, entriamo in contatto con la nostra parte più profonda, attraverso i simboli che fungono da ponte tra conscio e inconscio, liberando il potenziale innato. Ogni personaggio prende vita nella gamma dei nostri “archetipi” personali e ci rappresenta nel nostro viaggio dell’eroe, dove principi, principesse, draghi, fate, streghe e quant’altro ci danno modo di percorrere simbolicamente e “magicamente” le nostre istanze, i nodi, le paure, i desideri, restituendoci un contatto con le nostre motivazioni più creative, espressione vitale della nostra essenza, e riappropriandoci di questi simboli archetipici che ci accompagnano nel viaggio verso noi stessi attraverso la vita.

Dopo questo preambolo voglio condividere un pezzetto di Alice nel mondo delle meraviglie, così come me lo ricordo, senza averlo più letto da anni, ma che in qualche modo è rimasto vivo dentro di me, forse perché rappresenta, simbolicamente, momenti della mia esistenza.

Ispirandomi alla fiaba di Alice

…Alice cominciò a precipitare, dapprima lentamente, poi sempre più velocemente e precipitava, precipitava…

ARTICOLI RECENTI

IL COUNSELING SESSUOLOGICO

Il counseling sessuologico è un intervento di sostegno e orientamento per il singolo individuo o per la coppia, riguardo problematiche nella sfera sessuale. Questo tipo di intervento è rivolto alla comprensione delle problematiche presentate. L’intento è quello di agevolare una soluzione, attraverso il riconoscimento e l’attivazione delle risorse presenti nell’individuo o nella coppia.
La sessualità umana è multiforme e complessa di conseguenza lo sono anche le sue problematiche che possono riguardare ogni fase della sessualità (desiderio, eccitazione e orgasmo) a volte possono insorgere più problematiche nello stesso momento perché interconnesse tra loro. Spesso queste portano con sé il benessere globale della persona e possono presentarsi come causa o come risultato di alcune difficoltà inerenti ad altri campi. A causa di questa sua complessità è indispensabile identificare il problema e cercare la soluzione migliore per affrontarlo.

EROS E PSICHE (2° parte) I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE: Secondo compito: prendere un fiocco di lana del vello d’Oro

EROS E PSICHE (seconda parte)

I QUATTRO COMPITI IMPOSSIBILI CHE AFRODITE INFLIGGE A PSICHE:
… Nella scorsa puntata abbiamo visto il primo compito che Afrodite dà a Psiche, di dividere un mucchio di semi mischiati, in mucchietti distinti per ogni tipo di seme. Fortunatamente viene aiutata da un esercito di formiche che portano a compimento la prova. Nel secondo compito Afrodite chiede alla ragazza di prendere un fiocco di lana del vello d’oro dei feroci Arieti del Sole…

Secondo compito: prendere un fiocco di lana del vello d’Oro

Psiche, appreso il secondo compito, s’incammina nel bosco piena di pensieri contrastanti, come poteva strappare i peli di lana a quelle bestie feroci, che sicuramente l’avrebbero travolta? …

IL MONDO DEI COLORI Un viaggio tra il Visibile e l’Invisibile – cap.11 – I colori acromatici: il GRIGIO – di Daniela Deneb Felici

Il colore Grigio è ottenuto dall’unione del bianco e del nero. A seconda delle diverse concentrazioni dei due colori si ottengono diverse gradazioni di grigio.
E’ comunque un colore neutro. E’ il colore delle pietre, della nebbia, della cenere, dei capelli delle persone di una certa età. E’ il colore della monotonia e della tristezza. E’ anche il colore della Quaresima nel cristianesimo, rappresentativo del lutto e della penitenza, come nell’uso biblico di vestirsi di sacco e cospargersi il capo di cenere per espiare un peccato. Ma, in quanto mescolanza di nero e bianco, il grigio suggerisce l’equilibrio degli opposti.
Mentre i colori sono associati alle emozioni, il grigio che è un non-colore, non appartenendo a quelli dello spettro, suggerisce l’assenza di emozione che per la psicologia è un sintomo di depressione. Nello stesso tempo è anche una protezione, un modo per non esporre o non far trapelare le proprie emozioni in momenti di particolare fragilità, in cui la priorità è non sconvolgere gli equilibri. (…)

Bamboo massage

Sviluppatosi nelle zone tropicali dell’Oriente il bamboo è una pianta sempreverde della famiglia delle poaceae, famosa per essere il cibo preferito dei panda, è considerata simbolo di perseveranza nella cultura giapponese. Alla pianta di bamboo infatti sono dedicate molte favole per insegnare ai bambini ad avere fiducia nelle proprie forze e a non rinunciare mai ai propri sogni, ma resistere e lavorare duramente per realizzarli.

IL MONDO DEI COLORI Un viaggio tra il Visibile e l’Invisibile – cap.10 – I colori acromatici: il Nero

Nero deriva dal latino nigrum, che significava “nero”, “scuro”, “cupo”, e in senso figurato voleva anche dire “tetro” ma in alcune accezioni anche “sfortunato” o “cattivo”.
Il nero è il colore opposto al bianco anche a livello simbolico, esso rappresenta infatti il vuoto, ma anche il male contrapposto al bene. Associato al primo stadio alchemico della trasmutazione della materia viene definito “nigredo”, alludendo non solo al colore nero della materia, ma anche al “tenebroso”. Il colore Nero è la negazione del colore per antonomasia e rappresenta il confine che segna la conclusione della fase vitale; è anche il simbolo di ciò che non si può conoscere, di ciò che è segreto, misterioso, ignoto e conferisce a chi lo preferisce un forte senso del sacrificio e tenacia.
Il Nero, così come il Bianco, è considerato un non-colore o un colore neutrale, ma al suo interno racchiude innumerevoli significati. Si ottiene assorbendo tutti i colori dello spettro, per cui le possibilità sono infinite. E’ il colore più scuro e profondo di tutta la scala cromatica. Può essere considerato come la totale assenza di colore oppure l’insieme stesso di tutti i colori.
E’ simbolo di negazione, opposizione, desiderio di potere, ma anche di tutto ciò che rimane nascosto e trama nell’ombra. È associato all’eleganza, al potere, alla magia e alla notte. A causa della sua capacità di assorbire lo spettro, il nero è stato a lungo associato a qualcosa di misterioso, in varie culture personifica la morte, la depressione, la paura, al contrario del bianco che è invece un simbolo di chiarezza, purezza, gioia, motivazione ad agire. (…)

CATEGORIE