Contatti
Ethicare Associazione
Sede Legale: Via Castel di Leva, 288 B/C
00134 – Roma
Mobile +39 338 638 8123
CF 97983950581

Donazioni
Per sostenere la nostra associazione
IBAN IT 51 K 05104 03212 CC0560001688

Come Sostenerci
Puoi sostenere Ethicare Associazione:
Tramite donazione IBAN IT 51 K 05104 03212 CC0560001688;
Tesserandoti e partecipando alle nostre attività;
Tesserandoti e collaborando ai nostri progetti come volontario;
Se rappresenti un’associazione, un ente o un gruppo di cittadini proponendo una partnership su progetti comuni.
CONTATTACI

La Presidente Dott.ssa Lara Olga Scarsella

La Vice Presidente Letizia Landini

TAVOLO D’INCONTRO CON IL COMUNE DI ROMA

Comunicato sul tavolo d’incontro con il Comune di Roma (partecipanti delle Istituzioni: Daniele Diaco, Laura Fiorini, Francesca Della Giovanpaola).

Oggi sono ufficialmente riprese le trattative con le Istituzioni (nonostante l’illecita ingerenza di soggetti terzi che spacciandosi per il Comitato hanno compromesso il buon esito dei primi tavoli) finalizzate ad incentivare una GESTIONE NON CRUENTA dei CINGHIALI sul territorio.
Vi è un’apertura decisamente più forte da parte della pubblica amministrazione capitolina rispetto ai primi tavoli ed è stata manifestata la volontà di raggiungere davvero un accordo per una pacifica convivenza fra cittadini e fauna selvatica.
Il Comitato, dopo aver sottoposto una bozza ad integrazione della proposta presentata mesi fa, ha già formulato un nuovo progetto offrendo valide e numerose soluzioni che coinvolgano ogni aspetto del caso.
Diaco ci ha garantito di tenerci sempre aggiornati e coinvolgerci nei prossimi tavoli con la Regione, che si spera si dimostri meno latitante che in passato, aspetto che non ha certamente giovato alla ricerca di una soluzione non cruenta.

In questo momento, nonostante il dolore, la strada della collaborazione e del dialogo non può essere abbandonata. Le associazioni devono esporsi e farsi carico di soluzioni concrete, pressare le Istituzioni e vigilare attentamente su ogni tavolo tecnico e sviluppo. Le leggi non sono dalla parte degli animali, ma bisogna fare il possibile per cambiarle e nel frattempo tutelarli in ogni modo, non solo a parole.