I Minerali ci consigliano…

Anche nel mese di Ottobre 2022 vengono in aiuto una frequenza portante e quattro specifiche, una per ogni settimana.
Come consuetudine, introduciamo il minerale che offre la frequenza portante: l’Agata Corniola. Di sicuro durante questo mese avremo bisogno di connetterci con il nostro sentire, di imparare a fidarci della nostra pancia e trovare l’impulso e la motivazione per agire. Vi ricorda qualcosa? Lo scorso mese c’era la calcite rossa che chiedeva apparentemente lo stesso. Cosa vuol dire? Molto spesso capita che più minerali ci facciano attenzionare lo stesso macro-argomento ma questo non vuol dire che facciano lo stesso lavoro. Infatti, questo mese, ci toccherà non solo andare verso il nostro obiettivo ma anche consapevoli di ciò che proviamo: potremmo chiederci “Come mi sento se immagino di arrivare lì? Lo desidero veramente? Provo qualcosa se mi immagino già arrivato? Che cosa? Cosa mi spinge verso questo obiettivo?”. Le emozioni, i sentimenti, le sensazioni sono come benzina per il motore della nostra motivazione! E sono tutte giuste! Qualsiasi cosa si muova dentro di noi è giusta. Evidentemente il mese scorso avevamo bisogno di decidere di sbloccarci e muoverci; adesso è arrivato il momento di “sentire” di volerci muovere, di voler agire, di voler costruire, di voler arrivare nel modo più congruente e vero con quello che proviamo. Se non proviamo nulla l’obiettivo è da rivalutare o da mettere a fuoco più specificamente. In ogni caso si vince la possibilità di vibrare al massimo con ciò che si vuole creare! L’agata corniola ci aiuta anche a far scorrere più fluidamente l’energia in tutto il nostro corpo, regolandone il flusso in modo equilibrato, andando a chiudere dove c’è troppo e aprendo dov’è troppo poco.
La prima frequenza specifica è quella dell’Ossidiana fiocco di neve. Anche qui c’è un chiaro ponte con l’ultima frequenza del mese passato che era l’ossidiana dorata. Sembra proprio che questi mesi siano correlati strettamente. Passiamo quindi dal rimarginare le ferite interiori e riprendere a sorridere (ossidiana dorata) alla possibilità di vivere nuovi inizi senza farsi bloccare da paure e blocchi psichici, incoraggiati a concretizzare le nostre idee. La frequenza di questo minerale ci chiede anche di dare corpo a ciò che sentiamo e un luogo specifico del corpo per ogni emozione che proviamo per evitare di lasciarle sfuggire. Il sentire è sempre centrale questo mese!
La frequenza specifica della settimana successiva è quella del quarzo rosa. Questo minerale ci parla dell’Amore. Non a caso lo scrivo con la “A” maiuscola perché si tratta dell’amore per se stessi. Questa frequenza ci chiede di ascoltarci, di stare con la propria parte bambina e di riabbracciarla senza tenerla in castigo perché “sente troppo”. Quello è proprio il suo compito! Quando ci riconciliamo con quella parte di noi riusciamo a vedere il mondo più bello e meno pericoloso, cediamo meno allo sconforto e siamo più aperti a ciò che ci circonda. Il quarzo rosa ci chiede di amare senza riserve tutte le parti di noi per poter amare liberamente anche quello che ci circonda.
Durante la terza settimana il minerale che si presenta è l’occhio di falco. Evidentemente potremmo sentirci un po’ confusi da tutto il lavoro con le nostre emozioni e quindi arriva la terza frequenza a offrirci ciò di cui possiamo avere bisogno: la distanza. L’occhio di falco ci aiuta a vedere le cose nel loro insieme, a non soffermarci solo su alcuni dettagli del contesto; ci consente di non perdere i riferimenti quando affrontiamo situazioni complesse (come guardarci dentro e comprendere cosa sentiamo) e quando abbiamo bisogno di scegliere (magari quello che dobbiamo fare e concretizzare). È arrivato il momento di osservare ciò che abbiamo dentro e comprendere che ha un ordine e un senso se guardato nel complesso.
All’ultima settimana di ottobre incontriamo il diaspro rosso. La sua frequenza ci spinge ad agire. La sua parola chiave è “forza di volontà”. Ci chiede di trovare il coraggio di essere ciò che siamo e di trasformarlo in azione per poter affrontare anche le situazioni spiacevoli senza timore. Il diaspro rosso (come anche l’agata corniola) ci ricorda che il posto che occupiamo è nostro di diritto e non dobbiamo costantemente combattere per guadagnarcelo.

In sintesi, i lettori di questa rubrica, ognuno a modo proprio, durante il mese di ottobre 2022 potrebbero ricontattare il proprio sentire per scegliere al meglio gli obiettivi, imparando ad affrontare i nuovi inizi senza paura e limitazioni, amando senza riserve ogni parte di sé, facendo ordine a tutto il proprio caos interiore, agendo con coraggio e forza di volontà le proprie scelte e comprendendo che si è giusti al posto giusto!

Buon viaggio a tutti!

Raffaele Vermiglio

Condividi l'articolo